E' ora di manifestare!!


Basta!!!!!!!!!!
Ma che vita è questa?! Che mondo è questo?!
Forse è il caso di uscire da questo torpore e di fare qualcosa. Quello che vedo intorno a me mi impedisce di restarmene tranquilla.

Comincerò andando all'assemblea dei pendolari ternani.
Fare il pendolare è sempre più difficile specialmente con il treno.
In particolare in questo momento siamo alle prese che a partire dal 2009-2010 i treni che usciranno dall'Umbria, in base ai programmi di Trenitalia, non potranno più usufruire della linea "Direttissima" in quanto tale tracciato verrà occupato dall'Alta Velocità. In termini pratici significa che le MIGLIAIA di pendolari (lavoratori e studenti!) del CentroItalia verranno dirottati sulla vecchia linea Orte-Roma, già occupata da treni merci e metropolitani, con un aggravio dei tempi di percorrenza di ben 45 minuti.
Un balzo indietro di 30 anni non solo per i pendolari la cui vita verrà stravolta, ma per tutti i cittadini dei territori regionali coinvolti, le cui prospettive di sviluppo verranno drasticamente ridimensionate, sfociando in un vero e proprio problema socio-economico. La cosa importante è andare da Milano a Roma in tre ore!!!!?
Che importanza ha se poi qualche disgraziato ce ne metterà tre da Terni a Roma!!!
Terni, Sabato 11 Ottobre 2008 ore 10:
ASSEMBLEA DEI PENDOLARI


E poi dopo prenderò il pulman e andrò a Roma alla Manifestazione perchè credo che sia ora di difenderci tutti insieme da questo governo razzista, sessista e classista che ci sta conducendo in un baratro sempre più profondo.

L'11 OTTOBRE A ROMA VIENI ANCHE TU!

Io vengo perchè sono comunista
vengo perchè i fascisti stanno uscendo dalle fogne
vengo perchè i fascisti non sono solo quelli con le teste rasate e gli anfibi
vengo perchè il 25 aprile del 1945 ha ancora tutto il suo significato
vengo perchè il 20 luglio 2001 anche
Io vengo perchè il PDL sta con i padroni
vengo perchè il PD si dice equidistante sia dai lavoratori che dai padroni
vengo perchè io sto con i lavoratori
vengo perchè sto anche con gli immigrati, con gli omosessuali, con i compagni malmenati in giro per l'Italia
vengo perchè oltretutto sto anche con gli zingari a Roma, coi lavavetri a Firenze e con i barboni a Bologna
Io vengo perchè sono un co.co.pro.
vengo perchè a fine mese ci arrivo a stento
vengo perchè voglio farmi una famiglia ma ho una paura folle del futuro
vengo perchè devo fare qualcosa per non lasciare un paese cosi' di m..da a mio figlio
vengo perchè di precari al sindacato non ci si iscrive nessuno o quasi
Io vengo perchè questo paese è pieno solo di qualunquismo e frasi fatte
vengo perchè questo paese vota per Berlusconi
vengo perchè questo paese ha bisogno che gli ridiamo una alternativa culturale precisa e seria
vengo perchè mi sono rotto dell'altermondismo generico ed inconcludente
vengo perchè il capitalismo è in crisi e bisogna contrastarlo in modo sempre più forte ed efficace
Io vengo… e basta


5 commenti:

l'incarcerato ha detto...

Si la manifestazione di rifondazione penso che sia importante, si spero che finalmente l'opposizione, anche se extraparlamentare, rinasca e si rafforzi.

Non lasciamo la politica di opposizione a Di Pietro che tra l'altro,oltre ad essere di destra, non è nemmeno così pulito...

ps al mio post ti ho risposto forse in maniera troppo brusca ma è un tema importante, forse non hai mai conosciuto donne così. Ma non per colpa tua, loro non te lo diranno mai...

il Russo ha detto...

Siamo allo sfinimento, e loro sono alla guerra preventiva occupando tutte le televisioni come ieri pomeriggio(Brunetta e Schifani sul primo, la Gelmini su canale 5) contrastando le piazze di protesta che si formeranno con quelle mediatiche a loro prone...

Fiordaliso ha detto...

si lo so russo che siamo allo sfinimento ma spero che tu sia uno che non rinuncia a lottare...
x l'incarcerato: Comunque non è la manifestazione solo di Rifondazione e questo è uno dei motivi principali che mi spinge ad andarci!!!!

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Ormai non ci resta altro da fare che lottare. Piangersi addosso, non serve a nulla.
Cioooo

Giovanni ha detto...

http://sconfinamenti.splinder.com/


Da oggi è in rete Direfarebaciare. Luogo di sconfinamenti, con un’inchiesta sulle mafie a Pavia, alcune poesie inedite di Mariella Mehr, un saggio di Laurence Jourdan sull’eugenetica in Europa, la proposta dei volontari di Scampia per il superamento dei campi rom e una inchiesta di Legambiente Sicilia su cementificazione ee ecomafie.

Direfarebaciare è un luogo di sconfinamenti e di sogno, di incontro e di scambio tra persone che ostinatamente non intendono rinunciare all'utopia, né tantomeno separare il pensiero dall'azione.
A sinistra, a destra, in tv e sui giornali stiamo assistendo all'uccisione del sentimento di verità: siamo in pochi a sporcarci davvero le mani, mentre sarebbe necessario che molti si schierassero, in politica così come nel sociale.
La politica miope accattona e codarda; la politica che coltiva le rendite elettorali della paura, dell'esclusione e dell'odio; la politica che criminalizza i poveri invece delle povertà; la politica che favorisce i business delle mafie, lo spreco delle risorse e le speculazioni immobiliari; la politica che non si è opposta alla trasfusione del razzismo e della xenofobia nelle vene del senso comune, gettando invece benzina sul fuoco dell'intolleranza. Questa politica sta rubando il futuro a noi e ai nostri figli.
Per farla breve: Direfarebaciare avrà una forte connotazione territoriale, di informazione e di denuncia sull'operato delle pubbliche amministrazioni: cosa succede a Pavia, a Vercelli, a Cremona, a Siena, a Genova, a Torino? Tratteremo di mafie e di consumo del territorio; ma guarderemo da vicino anche le svolte epocali che sempre più alimentano quelle migrazioni planetarie di cui oggi intravediamo solo le avanguardie.
Direfarebaciare vuole essere luogo di confronto e di scambio di esperienze "sul campo": tra chi a Scampia e a Pavia svolge attività di volontariato con gli immigrati; tra chi a Catania e a Milano denuncia la soffocante espansione della criminalità organizzata; tra chi a Genova e a Siena si oppone alle speculazioni immobiliari favorite dalle tangenti.
Racconteremo le mafie del nord, le mafie dai colletti bianchi che operano in borsa, che investono nel grande commercio, che edificano e bonificano banconote e che si candidano a bonificare anche le tossine delle grandi aree industriali dismesse; racconteremo di ecomostri autostradali e non; racconteremo di povertà vecchie e nuove.
Racconteremo i disagi dei giovani e degli anziani ghettizzati in quartieri dormitorio privi di servizi; e la vita di chi ogni giorno la rischia lavorando in nero. E insieme a tutto questo anche i grandi temi: gli effetti della crisi della globalizzazione, le nuove povertà e la difficoltà per le famiglie ad arrivare a fine mese. Cercheremo di fare anche proposte concrete. Insomma, uno spazio aperto a tutti quelli che vorranno promuovere una diversa idea di vita e di civiltà.

http://sconfinamenti.splinder.com/