Quello straccio rosso..


Non so di chi sia la colpa ma sono caduta in un pesante sconforto e allora prendo in prestito le parole di un nuovo amico (L'incarcerato ora evaso) per farvi partecipi del mio stato d'animo.

Lo straccio rosso che ha asciugato il sudore della gente che ha lottato,
rosso del sangue versato,
lo straccio rosso che ha asciugato le lacrime degli oppressi ,
quello che ha consolato i diseredati,
quello che ha alimentato la nostra speranza per un futuro migliore
rosso che ha sfidato il fascismo
lo straccio rosso che riposava sopra la tomba di Gramsci,
ora non c’è più...

3 commenti:

Tuya ha detto...

ho commentato nel post sottostante. Dai è tempo di rialzarsi, siamo in tanti qualcosa si smuoverà ;)

Caska ha detto...

che dire, è sconfortante vedere cancellata dal parlamento la sinistra, alla faccia della democrazia si spartiscon 2 gruppi parlamentari il 90% del senato :(
Non dobbiamo arrenderci, bisogna ripartire avvicinando chi ha perso la fiducia e la speranza in una sinistra che non può e non deve scomparire....


ste

Anonimo ha detto...

Ciao Fiordaliso,Siamo Valentina e Emanuele di equilibrioprecario.iobloggo.com e siamo passati a salutarti!E a ricordarti che anche noi pensiamo che tutti insieme ce la possiamo fare!!!Un caro saluto
PS picchiare sulla faccia di Silvio è fichissimooooo!!!
Ciao
Vale & Manu...passaci a trovare di tanto in tanto!!!